Dieta del riso: tutto quello che c’è da sapere

Dieta del riso1Esistono tantissimi regimi alimentari, ed uno dei più famosi è sicuramente la dieta del riso. Essa prevede l’utilizzo principale di questo cereale, prediligendo il riso integrale. Ovviamente i risultati promessi sono la perdita di peso e la possibilità di mantenere in modo facile il peso raggiunto. Perché la dieta del riso funziona? Innanzitutto, è bene raccogliere qualche informazione riguardo questo cereale. Esso viene utilizzato in tutto il mondo, ma è predominante nella cucina orientale.

Generalmente è un ottimo sostituto della pasta, soprattutto per i soggetti che seguono una dieta senza glutine. Questo programma alimentare, quindi, offre sicuramente dei vantaggi non trascurabili, in quanto il riso è ricco di fibre, sali minerali e vitamine. E soprattutto ha poche calorie!

La dieta del riso è stata ideata da Walter Kempner, un medico tedesco che l’aveva studiata per il trattamento terapeutico di pazienti che soffrono di ipertensione, diabete e obesità. Nel tempo, la dieta ha attratto le opinioni positivi di moltissimi utenti, compresi personaggi dello spettacolo, che l’avevano provata!

Le opinioni di chi l’ha già provata

La dieta del riso, fin dalla sua comparsa, è stata protagonista di tantissime recensioni apparse web e su molti dei più famosi forum dedicati alla dieta e all’alimentazione. È bene specificare che la dieta del riso non è assolutamente stata ideata per permetterti di perdere peso in maniera veloce e soffrendo la fame. Non a caso, sono diverse le opinioni di chi all’inizio era scettico nei confronti di questo regime alimentare.

Le opinioni di chi l’ha già provata1

Ciò sicuramente è dovuto al fatto che, nelle opinioni comuni, si tende purtroppo a trascurare l’importanza del riso e le sue proprietà benefiche. Non a caso, questo cereale è il protagonista incontrastato delle diete orientali, ovvero di quei Paesi che sono famosi per la loro longevità particolarmente alta.

Ecco perché la dieta del riso risulta sicuramente una delle più apprezzate da chiunque si approcci per la prima volta al mondo dei regimi alimentari per perdere peso.

Dieta del riso: funziona davvero?

La dieta del riso, a differenza di altri regimi alimentari, funziona davvero. Ciò è reso possibile dalle importanti proprietà benefiche del riso, ovvero di un carboidrato complesso che apporta fibre al tuo organismo e rallenta la digestione, eliminando il senso di fame. Al tempo stesso, il riso ha davvero poche calorie, quindi questo regime funziona anche come dieta ipocalorica o per chi soffre di diabete.

La dieta del riso si compone in due fasi, che durano un totale di 9 giorni. I primi tre giorni sono considerati di disintossicazione. Come il nome suggerisce, in questa fase il riso funziona come un elemento che prepara il tuo corpo alla dieta ed elimina le tossine negative. Nei giorni successivi puoi invece assumere anche altre proteine magre, come carni bianche, formaggi leggeri, ma anche frutta e verdura a volontà.

Occhio ai grassi! Alcool, zuccheri e dolci sono banditi, ma è consentito un po’ di olio d’oliva, meglio se extravergine. Quanto si perde con questo regime alimentare? Trattandosi uno schema dietetico scelto principalmente per dimagrire, è importante non sforare mai un tetto massimo di calorie. 

Dieta del riso funziona davvero1

Nei giorni successivi al breve periodo di disintossicazione, generalmente non bisogna mai ingerire più di 1200 calorie. Nonostante questo apporto ridotto, noterai di sentire poco il senso di fame, poiché il riso riempie molto e rallenta la digestione. È impossibile fare una stima precisa di quanti chili perderai complessivamente seguendo questa dieta. Come ben saprai, ogni organismo funziona in modo diverso, e non tutte le diete funzionano allo stesso modo. Potrebbero esserci individui per i quali questo regime alimentare potrebbe risultare particolarmente efficace, altri che potrebbero invece trovare pochi benefici.

I nutrizionisti stimano che seguendo accuratamente la dieta per tutti i 9 giorni, compresi i primi 3 giorni di disintossicazione, è possibile perdere anche 4 kg. Ovviamente al termine di questo regime alimentare è importante continuare a limitare l’apporto calorico. Ciò significa che dovrai continuare ad evitare, o per lo meno a limitare, l’assunzione di grassi, dolci e bevande alcooliche. Non dimenticare, inoltre, l’importanza dell’attività fisica.

Essa non va trascurata nemmeno quando si segue una dieta ipocalorica. In caso di dubbi, potrai comunque chiedere consiglio ad un esperto dietologo o nutrizionista, che sicuramente saprà indicarti il modo migliore per rispettare la dieta e quali sport siano più adatti al tuo fisico e alle tue attitudini.

Il programma perfetto!

La dieta del riso viene spesso descritta dai nutrizionisti come il programma alimentare perfetto. Come già accennato, il riso gode di diverse proprietà benefiche, e soprattutto di 4 importanti caratteristiche: basso apporto calorico, stimolazione della diuresi, elevata presenza di fibre e un importante potere saziante. Integrando nel menu un carboidrato complesso come il riso, infatti, si allunga il tempo di digestione.

Il programma perfetto1

Questo ti da un senso di sazietà più appagante, allontanando gli improvvisi morsi della fame. Questo programma è particolarmente indicato anche a chi sta cercando una dieta ipocalorica. 100 grammi di riso hanno solo 330 calorie, e sono tantissimi, proprio per il suo potere saziante. Una cosa importante da sottolineare è che la dieta del riso predilige questo cerale nella sua versione integrale.

Un altro lato positivo di questo schema alimentare è la sua composizione in due fasi, ovvero disintossicazione e infine dieta vera e propria. Ciò ti permetterà di integrare al riso, che resta l’elemento principale, anche altri prodotti dietetici, così da poter sperimentare ricette sempre buone e sfiziose.

FAQ

Come fare la dieta del riso in modo corretto?

faq1Come abbiamo già accennato, la dieta del riso si divide in due fasi. La prima fase dura tre giorni e prevede l’assunzione di soli elementi composti di riso ed i suoi derivati. A colazione, dovrai quindi preferire una tazza di riso integrale, accompagnata da della frutta o da una spremuta d’arancia senza zuccheri aggiunti. Lo stesso vale per il caffè, che dovrà sempre essere amaro, così come anche il tè. Nella seconda fase, che durerà altri sei giorni, potrai introdurre anche frutta, verdura, carne bianca e formaggi leggeri. Potrai quindi sperimentare diversi risotti, ad esempio con verdure, gamberetti, o ricotta e pomodorini.

L’ideale sarebbe consumare i risotti alla sera, preferendo per il pranzo una semplice tazza di riso integrale accompagnato da formaggi magri o insalata mista. L’unico grasso consentito è quello dell’olio di oliva, ma non devi comunque esagerare. Sono ovviamente banditi zuccheri, dolci di qualsiasi tipo, ed ovviamente anche l’alcool.

Dieta del riso – quanti chili si perdono?

Come sottolineiamo spesso, le diete non funzionano tutte allo stesso modo per ogni individuo. Quando si parla di chili che un regime alimentare ti promette di poter perdere, devi sempre considerare questo valore come una stima media, basata sulle esperienze di chi ha già provato quello schema. Nel caso di questa dieta dedicata al riso, i nutrizionisti stimano una perdita di circa 4 kg in una decina di giorni.

Ovviamente questo risultato è possibile solo seguendo in maniera fedele lo schema, senza mai farsi tentare da dolci e alcoolici, e magari integrando anche dell’esercizio fisico. Ricorda inoltre di rispettare anche i tre giorni di disintossicazione, in modo da preparare il tuo organismo al nuovo menu e alla perdita di peso che lo aspetta. Se alla fine avrai perso meno peso di quello sperato, non abbatterti, ma continua ad allenarti!

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here