Prostata ingrossata, di che cosa si tratta?

La prostatite o la prostata ingrossata è un’infiammazione della ghiandola prostatica e talvolta prende anche l’area circostante. Non è il cancro, e l’ingrossarsi avviene anche con l’età in maniera progressiva e naturale. Solo i maschi hanno una ghiandola prostatica. Si trova di fronte al retto e sotto la vescica. La ghiandola avvolge l’uretra, il tubo che trasporta l’urina fuori dal corpo. La prostata è particolarmente importante per gli uomini perché svolge un ruolo importantissimo nelle funzioni sessuali ed è la parte fluida del seme.

È normale che la ghiandola prostatica di un uomo si allarghi dall’età di 40 anni in su. Questo è noto come iperplasia prostatica benigna o ipertrofia prostatica benigna (IPB). Questo allargamento può causare una serie di sintomi correlati alla minzione difficile o frequente. Possono anche svilupparsi problemi più gravi alla vescica e ai reni. Esistono varie opzioni di trattamento efficaci per affrontare l’ingrossamento della prostata, comprese le opzioni mediche e chirurgiche, ma potete reagire prima e prendere supplementi naturali per rallentare il processo.

Prostata ingrossata, di che cosa si tratta?I ricercatori e medici non sanno esattamente quali siano le cause dell’iperplasia prostatica benigna. Una teoria suggerisce che con l’età, uomini iniziano a produrre meno ormoni come testosterone e piccole quantità di estrogeni. Poiché i livelli di testosterone nel sangue diminuiscono, lasciano spazio a una maggiore quantità di estrogeni nel sangue. Pertanto, l’IPB negli uomini si verifica a causa della maggiore percentuale di estrogeni all’interno della ghiandola prostatica e aumenta l’attività delle sostanze che promuovono la crescita delle cellule prostatiche. L’altra teoria su ciò che provoca l’IPB è che con l’età degli uomini, l’ormone maschile diidrotestosterone, che svolge un ruolo nello sviluppo e nella crescita della ghiandola prostatica, può incoraggiare le cellule della ghiandola prostatica a continuare a crescere. In ogni caso, succede che ci troviamo con problemi alla prostata e desideriamo risolverli.

Molti uomini con ingrossamento della prostata non presentano sintomi o segni. Se sono presenti sintomi di BPH, comunemente includono:

  • flusso di urina debole
  • difficoltà ad iniziare la minzione
  • dribbling di urina, specialmente dopo la minzione
  • un senso di non svuotare completamente la vescica
  • perdite di urina
  • minzione più frequente e forte e improvviso desiderio di urinare, soprattutto di notte e sangue nelle urine

Prostata ingrossata, di che cosa si tratta?Se avverti dolore alla vescica o bruciore con la minzione, sangue nelle urine associato a febbre, brividi o nausea, vomito, o se le condizioni di ingrossamento della prostata peggiorano e sono presenti sintomi come sangue nelle urine o dolore lombare, consulta immediatamente un medico. Per i sintomi acuti come la ritenzione urinaria acuta (ti senti a disagio, ma non riesci a urinare), dovresti andare immediatamente dal medico. Gli uomini di età superiore ai 50 anni devono far controllare la prostata ogni anno dal proprio medico anche se non presentano sintomi.

Per prevenire l’ingrossamento è consigliabile fare attenzione alla dieta, fare esercizio fisico regolare e in generale, prendere supplementi che aumentano l’immunità e migliorano la circolazione e ci ringiovaniscono! Invecchiare si deve, è un processo naturale, ma lo possiamo postponere come possiamo anche prenderci cura di allontanare il pericolo della prostata ingrossata più in là nella vita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

÷ 8 = 1