Dieta Lemme: tutte le informazioni di cui hai bisogno!

dieta-lemmeLa dieta Lemme è sicuramente uno dei regimi alimentari più chiacchierati degli ultimi anni! Nonostante ciò, sono ancora molti i dubbi che attanagliano gli utenti, che si chiedono se lo schema funziona. Del resto, le opinioni a riguardo sono spesso contrastanti, e c’è persino qualche nutrizionista che parla di controindicazioni legate alla dieta. Per fare chiarezza riguardo la dieta Lemme, ne abbiamo riassunto le caratteristiche principali in questo articolo. Qui troverai tutte le informazioni necessarie per farti un’idea precisa riguardo questo schema.

Ovviamente in caso di ulteriori domande consigliamo sempre di rivolgerti ad un esperto del settore, ovvero ad un nutrizionista o ad un dietologo.

Cos’è questo regime alimentare?

La Dieta Lemme è una vera e propria filosofia alimentare, basata su un consumo esclusivo di carboidrati e proteina. Frutta, verdura, dolci e sale sono quindi totalmente banditi dalla tua tavola. Presentata così potrebbe sembrarti una dieta molto ferrea, e ti stai sicuramente cinedo cosa prevede la dieta Lemme. Lo schema è suddiviso in due fasi, ovvero dimagrimento e mantenimento. Cos’è il mantenimento? Molto semplicemente, quest’ultimo rappresenta la fase in cui hai finalmente raggiunto il peso sperato, e indirizzi il tuo organismo ad una sana alimentazione così da non riacquistare i kg persi.

Cos’è questo regime alimentare1

Cos’è allora che potrai introdurre nel tuo corpo seguendo questo schema? Sicuramente pasta, carne e pesce, evitando ovviamente le varianti più grasse. Ricorda inoltre che gli alimenti permessi possono essere ingeriti in quantità pressoché illimitate, ma rispettando i giusti pasti. I carboidrati, ad esempio, vanno assunti esclusivamente a colazione, in quanto eliminano il senso di fame e danno energia. Carne e pesce sono invece ottimi quando integrati a pranzo o a cena.

Oltre a seguire quasi religiosamente le ricette previste da questo menu ipocalorico, però, sarà importante rispettare anche gli orari previsti per ogni pasto. La colazione, ad esempio, va assunta entro le 9 e mezzo del mattino, mentre il pranzo non potrà superare le 14. Occhio anche alla cena, che va consumata tra le 19 e le 21. Sono però concessi due spuntini, una al mattino fra le 10 e le 11 ed uno al pomeriggio fra le 16 e le 17.

Questo schema funziona davvero?

Questo schema funziona davvero1La domanda che tutti, prima o poi, si pongono è: la Dieta Lemme funziona davvero? In effetti online è possibile trovare diverse testimonianze di prima e dopo e tante recensioni estasiate, che lasciano pensare che lo schema funziona davvero.

Ultimamente, anche molti personaggi dello spettacolo si sono schierati in favore di questo schema, che è quindi tornato in auge e a far parlare di sé in tutta Italia e non solo. Sicuramente la dieta Lemme si basa su studi accurati nel campo dell’alimentazione, compiuti dall’omonimo dottore. Ciononostante, è impossibile avere una risposta assoluta e dichiarare se funziona oppure no.

Come al solito, il nostro consiglio è quello di rivolgerti ad uno specialista per poter capire insieme se questo regime alimentare sia adatto a te. Successivamente, potrai provare a seguire la dieta, così da sperimentare in prima persona e capire se davvero il suo successo sia così meritato.

Opinioni riguardo la dieta Lemme

Opinioni riguardo la dieta LemmeLa dieta Lemme, così come il suo creatore, sono stati spesso nell’occhio del ciclone, circondati da opinioni positive ma anche negative. Ad oggi, i forum dedicati allo sport e all’alimentazione di tutto il mondo continuano a riempirsi di testimonianze di chi ha già provato questo regime, o di chi è scettico a riguardo.

I sostenitori della dieta Lemme si dicono più che soddisfatti da questo schema alimentare, al punto che qualcuno parla addirittura di Nobel! Come sempre, ricordiamo che le diete sono sicuramente una fra le cose più soggettive che tu possa testare sul tuo organismo. Ecco perché ti potrebbe capitare di leggere opinioni totalmente divergenti riguardo lo stesso schema.

Per questo motivo, sicuramente è sempre una buona idea ascoltare le esperienze dirette di chi ha già provato a seguire questa dieta. Al tempo stesso, prendi con le pinze sia le opinioni positive che quelle negative. Non potrai essere certo che una dieta funzioni o meno, finché non la proverai personalmente!

Controindicazioni e consigli

Ovviamente non sempre i nutrizionisti e gli esperi concordano sugli effetti di un regime alimentare. La dieta Lemme non è da meno, e negli anni sono stati molti i professionisti che hanno cercato di mettere in guardia i consumatori da potenziali controindicazioni. Se hai però deciso di seguire questo schema, non spaventarti: non esiste alcuna dieta che non possa comportare effetti collaterali, se non seguita nei modi e nei tempi consigliati!

Il buonsenso, quindi, la fa sempre da maggiore. Nel caso della dieta Lemme, potrebbero insorgere problemi legati ai reni e al fegato, dati dall’ingente quantità di proteine promossa dal regime. Teoricamente, è possibile ovviare a questo disagio bevendo molta acqua, almeno due litri al giorno. Quest’ultimo resta un consiglio valido per qualsiasi schema alimentare! Tra le altre controindicazioni evidenziate, vi sono cali di pressione, dovuti all’assenza di sali e di zuccheri.

Potresti quindi avvertire dei leggeri capogiri o un senso di debolezza, che potrebbe sfociare, nei casi più gravi, in uno svenimento. Per questo motivo consigliamo di rivolgersi ad un dietologo o ad un nutrizionista prima di iniziare a seguire questa dieta, soprattutto se soffri già di problemi a reni, fegato i di pressione bassa.

FAQ

Dieta Lemme – quanto si perde?

Seguendo scrupolosamente i dettami di questo regime alimentare, compresi gli orari prestabiliti per ogni pasto della giornata, è virtualmente possibile perdere fino a 10 kg in 20 giorni. Si tratta ovviamente di una grande perdita di peso, che dovrà essere seguita da una fase di mantenimento ben studiata per evitare il cosiddetto effetto yo-yo.

Ovviamente non esiste alcuna certezza matematica che tu possa perdere precisamente 10 kg. Trattandosi di reazioni soggettive dell’organismo ad uno schema, i risultati potrebbero differire. In quel caso, ovviamente il trucco è non scoraggiarsi, ma continuare ad alimentarsi in modo sano e a fare attività fisica, così da raggiungere finalmente i risultati sperati.

Cosa prevede la Dieta Lemme?

La dieta ideata dal dottor Lemme si basa sull’eliminazione totale di zucchero e dolcificanti di ogni tipo, ma anche aceto, pane, latte, derivati e persino il sale. Ebbene sì, anche il sale nell’acqua di cottura della pasta sarà bandito! Inoltre, è assolutamente vietato abbinare carne e pasta. Anche le bevande assunte nel corso della giornata non potranno essere zuccherate. Sono permessi tutti i tipi di cottura, compresa la frittura.

Occhio agli orari in cui decidi di assumere i pasti. La dieta prevede infatti un arco orario preciso per ognuno dei pasti della giornata, compresi i due spuntini di metà pomeriggio e metà mattinata.

In che cosa consiste la Dieta Lemme?

Una giornata tipo ritagliata in base a questa dieta prevede pasta e carboidrati a colazione, e carne o pesce a pranzo e cena. Le uniche bevande consentite sono acqua, anche frizzante, caffè e tè, ovviamente il tutto senza zucchero!

Tutti i cibi consentiti dallo schema possono essere assunti in quantità virtualmente illimitate. Questo perché il dottor Lemme considera il valore biologico degli alimenti, e non quello calorico. È importante però notare che i carboidrati vanno assunti solo sotto forma di pasta e al mattino, così da permettere all’organismo di smaltirli meglio e di usarli come forma di energia.

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here