L-Carnitina

L-Carnitina

La L-Carnitina è un composto aminoacidico che favorisce il body shaping, in quanto trasporta gli acidi grassi necessari per l’ottenimento di energia nelle cellule muscolari. In particolare è una sostanza chimica composta da aminoacidi lisina e metionina. È quindi particolarmente apprezzata da chi ama uno stile di vita sano e dagli sportivi che si allenano in modo intenso. Tra i vari effetti benefici sull’organismo, quello più apprezzato è l’apporto di un maggiore livello energetico, ottenuto liberando acidi grassi e aiutando cosí il dimagrimento.

Inoltre, grazie alla presenza di vitamina C, apporta anche un beneficio per la salute di fegato e reni. Uno studio presentato sul Journal of Physiology ha evidenziato come gli integratori di L-Carnitina migliorino le prestazioni atletiche, favorendo la formazione di massa muscolare magra. Viene solitamente utilizzata negli integratori volti al miglioramento delle prestazioni fisiche e alla perdita di peso.

L-Carnitina: effetti collaterali

L-Carnitina effetti collateraliLa carnitina non presenta particolari controindicazioni se assunta correttamente. Gli eventuali effetti collaterali sono generalmente legati ad un sovradosaggio. Un suo abuso porta generalmente a crampi addominali, nausea, vomito e diarrea. Nel caso si soffrisse di diabete, bisogna tenere conto del fatto che la carnitina interagisce con il metabolismo del glucosio, aiutando le cellule nel suo utilizzo e causando un abbassamento dei livelli di glicemia nel sangue. Nel caso in cui si volesse quindi assumerla per perdere peso, si consiglia di consultare un medico per valutarne il giusto dosaggio. È inoltre sconsigliata in caso di gravidanza o allattamento.

L-Carnitina: proprietà

L-Carnitina proprietàLa carnitina in natura si trova prevalentemente in prodotti di origine animale, per cui chi segue una dieta vegana potrebbe manifestarne un deficit, considerando anche che questo amminoacido viene sintetizzato a partire da altri due amminoacidi essenziali, i quali non sono sintetizzabili dall’organismo ad una velocità sufficiente per soddisfare le richieste metaboliche. Questo deficit è invece meno pronunciato nei vegetariani, in quanto si può trovare anche nel latte e nei suoi derivati. Inoltre, bassi livelli di carnitina potrebbero essere riscontrati anche in chi conduce uno stile di vita frenetico, rendendo cosí necessario l’utilizzo di integratori.

Vediamo ora le sue proprietà nello specifico.

  • Dimagrimento. La molecola della carnitina permette agli acidi grassi di entrare nel mitocondrio per poter essere degradati e produrre energia, favorendo cosí la perdita di peso.
  • Migliora le prestazioni atletiche. È infatti in grado di aumentare il metabolismo delle cellule di grasso, producendo cosí più energia e permettendo di praticare attività fisica con una maggiore intensità, per periodi di tempo più lunghi e producendo meno acido lattico. Anche in caso di un’alimentazione ipocalorica, come per esempio una dieta dimagrante.
  • Favorisce la ripresa muscolare. La carnitina favorisce una produzione di energia più efficiente attingendo alle riserve di grasso proprie dell’organismo. È cosí in grado di assicurare una maggiore efficienza fisica ed un minore affaticamento, migliorando cosí anche la ripresa muscolare post-allenamento.
  • Migliora salute e benessere. Ha un ruolo fondamentale nella prevenzione e nel trattamento di determinate patologie come angina, obesità, malattie dei reni, arresto cardiaco e demenza.
  • Aumenta la salute cardiovascolare.
SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here